“LA GRANDE GUERRA” A TEGLIO

13435590_915381751942023_2377160518508621367_nOggi, su invito dello Stato Maggiore dell’Esercito Italiano, sono intervenuto a Teglio all’inaugurazione della mostra “La Grande Guerra. Fede e Valore”, dedicata all’impegno italiano nella prima guerra mondiale.

In qualità di consigliere della Presidenza del Consiglio dei Ministri per le celebrazioni del Centenario della Grande Guerra, ho portato i saluti del Governo italiano alle autorità presenti e al territorio valtellinese.

La mostra, a carattere itinerante, tocca anche i temi della tutela e della salvaguardia del patrimonio locale, come i monumenti ai Caduti: in occasione della tappa valtellinese è stata arricchita con una apposita sezione a ricordo dei lavori di restauro e valorizzazione del Palazzo Besta, uno dei più bei palazzi storici della nostra provincia, un assoluto gioiello tardo-medievale.

Lo scoppio delle ostilità tra l’Italia e gli Imperi centrali, nel 1915, rese l’Alta Valtellina terreno di scontro tra gli eserciti italiano e austro-ungarico: un fronte lungo 50 chiloemtri, con altezze superiori ai 3000 metri. Le azioni militari si concentrarono principalmente sulle cime, in quella che la storiografia ha ribattezzato “guerra bianca“. I nostri abitati, salvo l’episodio di un attacco di artiglieria su Bormio, non vennero coinvolti.

Moltissimi valtellinesi e valchiavennaschi morirono su altri fronti della Grande Guerra, come testimoniano purtroppo i molti monumenti ai caduti presenti nei nostri paesi: a cent’anni da uno dei momenti più tragici per la storia dell’Europa, questa mostra è certamente un momento molto importante per ricordarci l’importanza dei valori della pace e dell’unità!

 

Qua sotto il servizio realizzato da Teleunica sulla bella giornata tellina:

Rispondi