Un tuffo nel passato… l’Associazione VentiVenti

395526_10151157316782364_314867451_n

Correva l’anno 2009 quando, appena terminata la bellissima esperienza come assessore al Comune di Morbegno, fondai con altri compagni d’avventura l’Associazione VentiVenti, dedicata allo sviluppo sostenibile e al sostegno di progetti innovativi in Provincia di Sondrio.

L’Associazione nasce come naturale evoluzione delle numerose iniziative già realizzate durante il corso del progetto “Morbegno 2020”, un progetto pluriennale di innovazione per la sostenibilità, avviato nel 2007 per iniziativa di cittadini ed istituzioni della Bassa Valtellina e comprendenti i 25 comuni del mandamento di Morbegno. Nel 2007 il progetto è stato premiato da Fondazione Cariplo come uno dei migliori progetti per la sostenibilità in Italia; nel 2008 insignito della menzione speciale al Sodalitas Social Award indetto dalla Fondazione Sodalitas per la categoria “Premio per la migliore iniziativa di responsabilità sociale realizzata da ente locale, istituzione pubblica o scolastica”.

 

Ma cos’è l’Associazione 2020? Provo a spiegarvelo con questo breve video:

 

Dal web ho recuperato queste tre vecchie interviste, con le quali risulta più semplice comprendere la forza innovativa di quell’esperienza e quanto mi abbia insegnato.

In questo video del 2009 sono con Ken Melamed, allora sindaco di Whistler, in Canada, una delle prime esperienze di sviluppo sostenibile:

Infine quest’ultima intervista, a distanza di 15 mesi dalla fondazione dell’Associazione 2020, mi ha permesso di illustrare i risultati e lo stato di avanzamento dei progetti in corso: nell’agire quotidiano, senza fare nulla di straordinario, ognuno so può occupare di sviluppo sostenibile.

Da allora sono successe molte cose, e abbiamo portato a conclusione svariati progetti contribuendo a creare e rafforzare una mentalità locale attenta all’ambiente e alla sostenibilità.

Ma il lavoro continua: vale davvero la pena fare un giro sul sito dell’Associazione oppure sulla sua pagina Facebook. 

E intanto… continuiamo sulla strada dello sviluppo sostenibile.

 

 

Rispondi